Agenti e Rappresentanti di Commercio

Agenti e Rappresentanti di Commercio, che tipo di attività svolgono?
L’attività di agente di commercio si intende esercitata da chiunque venga stabilmente incaricato da una o più imprese di promuovere la conclusione di contratti in una o più zone determinate. 

L’attività di rappresentante di commercio si intende esercitata da chiunque venga stabilmente incaricato da una o più imprese di concludere contratti in una o più zone determinate (Legge 204/85)

Requisiti richiesti per l’iscrizione al Ruolo
Le persone fisiche o i legali rappresentanti delle società che intendono iscriversi al Ruolo degli agenti e rappresentanti di commercio, devono possedere i seguenti requisiti di carattere personale, morale e professionale:
 
Requisiti di carattere personale:  
· avere raggiunto la maggiore età
· per i cittadini extracomunitari residenti in Italia:
essere in possesso di un valido permesso di soggiorno.
· avere il godimento dei diritti civili
· essere in possesso del titolo di studio di licenza elementare per i nati entro il 31 dicembre 1951, e della licenza media inferiore per i nati dopo tale data
· non essere dipendente da persone, associazioni o Enti Pubblici o privati(fanno eccezione i dipendenti pubblici in regime di part-time al 50%);
 
Requisiti di carattere morale:
Tali requisiti saranno accertati direttamente dall’ufficio


Requisiti di carattere professionale: 
Essere in posseso di uno dei seguenti requisiti:
· possedere Diploma di laurea o Diploma di scuola media superiore ad indirizzo tecnico commerciale (contattare il servizio Ruoli ed Elenchi per verificare la validità del titolo specifico ai fini dell’iscrizione);
· aver frequentato con esito positivo uno specifico corso professionale istituito o riconosciuto dalla Regione;
· essere stato, per almeno 2 anni negli ultimi 5, dalla data di presentazione della domanda, anche non continuativi, presso un’impresa che svolge direttamente attività di produzione e di vendita di beni, trovandosi in almento una delle seguenti specifiche:
o viaggiatore piazzista;
o lavoratore dipendente con effettivo svolgimento di mansioni di direzione ed organizzazione delle vendite;
o titolare/legale rappresentante/preposto di impresa avente come attività il commercio di beni o la somministrazione di alimenti e bevande;
o familiare coadiutore. 

Incompatibilità
L’agente e/o il rappresentante non può svolgere contemporaneamente alla propria attività un’altra attività per cui è necessaria l’iscrizione al ruolo dei mediatori, inoltre non può essere iscritto al ruolo dei mediatori e non può svolgere altra attività alle dipendenze di persone, associazioni od enti pubblici e privati. 

________________________________________________________________________________________

Novità
Dall’8 maggio 2010 è prevista la soppressione del Ruolo degli agenti e rappresentanti di commercio, a seguito del D.Lgs. 26 marzo 2010, n. 59.

La soppressione del Ruolo non comporta la “liberalizzazione” del rispettivo settore, ma significa semplicemente che l’esercizio di tale attività è soggetto alla Segnalazione Certificata di Inizio Attività (v.sotto) corredata delle autocertificazioni e delle certificazioni attestanti il possesso dei requisiti morali e professionali richiesti dalle attuali norme di riferimento (che rimangono pertanto in vigore).

Si dovrà, tuttavia, attendere l’emanazione di uno specifico decreto del Ministro dello Sviluppo Economico (da adottarsi entro l’8 novembre 2010) che disciplini le modalità e le nuove procedure di iscrizione nel Registro delle imprese e nel REA di tali soggetti.

SCIA
Dal 31 luglio 2010 la Dichiarazione di Inizio Attività (DIA) è stata sostituita dalla Segnalazione Certificata di Inizio attività (SCIA).
La SCIA si applica a tutte le attività economiche soggette a verifica dei requisiti:
– agente di affari in mediazione;
– agente e rappresentante di commercio;
– autoriparazione;
– commercio all’ingrosso;
– facchinaggio;
– impiantistica;
– mediatore marittimo;
– pulizia;
– spedizioniere.

La SCIA deve:
– essere presentata al Registro Imprese della Camera di Commercio di competenza nel giorno dell’inizio dell’attività economica;
– essere allegata ad un modello di Comunicazione Unica e di iscrizione/variazione al Registro Imprese (Mod. S1, S2, S5, I1, I2);
– contenere le autocertificazioni necessarie per documentare il possesso dei requisiti personali, morali e professionali previsti dalle normative.

Dopo aver presentato la SCIA il nuovo imprenditore può iniziare a svolgere l’attività senza aspettare i 30 giorni previsti dalla normativa precedente. Le amministrazioni hanno 60 giorni a disposizione per esercitare i controlli e prendere i provvedimenti necessari.

Scarica il modulo di iscrizione al corso

Modulo adesione(PDF)Modulo adesione(DOC)